Non si può essere seri a 17 anni
Locali rumorosi di luci sgargianti
Con i bicchieri pieni di limonate fresche
E sotto i tigli verdi passeggiare lenti


E sono belli i tigli quando giugno arriva
E l’aria è cosi dolce che se la si respira
Si sente bene il suono della città vicina
Si sente bene il vino mischiato alla benzina

E poi all’improvviso guardare più lontano
Scoprire un po’ di cielo in mezzo a qualche ramo
E quell’azzurro scuro pare trafitto appena
Da una stellaccia bianca che dolcemente trema


17 anni a giugno e ci si lascia andare
La linfa è uno champagne che ti farà ubriacare
Sulle labbra schiuse a immaginare un bacio
E poi dimenticare di non averlo dato

Mentre il cuore sogna romanzi d’appendice
sembra di vedere in quella poca luce
il volto di una donna che donna non è ancora
però come si muove se ti guardasse muori

e visto che ti trova immensamente ingenuo
mentre fa ballare leggermente il seno
lei si gira e segui il movimento
poi non parli più però rimani attento

e sei innamorato innamorato perso
sarai noleggiato fino al 30 agosto
e gli amici intorno se ne andranno presto
fino al giorno in cui ti avrà risposto

e quella sera andrai al solito locale
stessa limonata identico rumore
non si può essere seri a 17 anni
sotto i tigli verdi a passeggiare lenti